Categories
States

22 risposte a 22 domande creazioniste

1) “Bill Nye, stai influenzando le menti dei bambini in maniera positiva?”
Non sono Bill, ma avrei risposto di sì. Più che fare un elenco di fatti da memorizzare, Nye spiega loro come funziona la scienza. Non solo: il suo incondizionato amore e l’entusiasmo per la scienza è contagioso, e questo per me è un gran dono.

2) “Sei timorato di un Creatore Divino?”
No. Infatti, se ci fosse un dio giudeo-cristiano ci sarebbe un motivo accattivante in più in ciò che noi scienziati studiamo. Forse, una domanda più pertinente sarebbe: ‘Hai paura che possa non esistere un Creatore Divino?’ C’è più spazio per un dio nella scienza quanto in una fede religiosa.

3) “È completamente illogico che la terra sia stata creata così com’è? Per esempio gli alberi creati già con i loro anelli o Adamo adulto.”
Dovrebbe risultare implicitamente coerente, anche logico, ma siamo un po’ elastici. Comunque: poniamo che dio abbia creato l’Universo così com’è giovedì scorso, che senso avrebbe un mondo già vecchio dopo pochi giorni di vita? Non è plausibile.

4) “La seconda legge della termodinamica non confuta l’evoluzionismo?”
No. L’argomento portato avanti dal creazionismo assume che la Terra sia un sistema chiuso, cosicché l’energia non può fuoriuscire o essere assorbita dall’esterno. Ma il Sole è la principale fonte di energia della Terra. Ciò permette a più ordini di essere creati, e per quel che riguarda l’entropia, di abbassarne il livello in alcuni casi.

5) “Come spieghi il tramonto senza l’esistenza di Dio?”
Con il momento angolare… Ok, scherzi a parte, se si intende la bellezza del tramonto, ci siamo evoluti nell’apprezzare i colori, le forme e le metafore. Secondo me, inoltre, comprendere la scienza che c’è dietro tali eventi aumenta la bellezza di quest’ultimi. Tra l’altro, molti creazionisti sono geocentristi…

6) “Se la teoria del Big Bang è vera e la scienza accostata all’evoluzione, perché le leggi della teermodinamica smascherano certe teorie?”
Vedi la risposta 4. Inoltre, non sappiamo come o perché l’Universo è diventato tale (sebbene ci siano alcune idee interessanti). Ma “non lo so” è una risposta inaccettabile nella scienza. Ci si può fare molte domande, il che porta a fare diverse ricerche, che portano a loro volta a comprendere molte cose. Avere una risposta è come usare le soluzioni nelle parole crociate: non c’è divertimento.

7) “Che mi dici della noetica?”
Bene, dipende da quello che s’intende. C’è una branca della filosofia chiamata noetica, che tratta la comprensione della mente umana. C’è anche uno sforzo scientifico, dal momento che sappiamo che la mente è un effetto del cervello, e, come molti dicono, “la mente è ciò che fa il cervello”. Adesso gli scienziati stanno studiando questo, quindi non penso che si possa respingere sommariamente la scienza e sostituirla con la religione, almeno in questa domanda.
C’è anche un campo della New-Age chiamato noetica, che pone che la mente può avere un effetto sulla materia (sebbene ci sia molto di più). Non sono sicuro di quanto questo abbia a che fare con Dio, a parte l’idea che Dio ha dato la mente all’essere umano. Ma se mi si chiede di credere io voglio l’evidenza dei fatti, non la semplice proclamazione che è così.

8) “Da dove trai il senso della vita?”
Ci siamo evoluti in milioni di anni per essere animali sociali, in supporto degli altri e per raggiungere un obiettivo comune. Ciò potrebbe spiegare molto del significato della vita, senza il bisogno che qualcuno di divino ce lo riveli. Infatti, obietto all’idea che gli esseri umani abbiano bisogno di una figura soprannaturale per darci una morale; non ho bisogno della religione per sapere che l’omicidio è sbagliato. Si noti che c’erano leggi contro l’assassinio molto prima che ci fosse la Bibbia. Vorrei anche ricordare che la Bibbia ha in realtà una morale molto contorta, quando dice per esempio che è lecito lapidare le persone per taluni atteggiamenti illeciti . Non ho nessun problema con l’idea che la gente possa cercare una guida morale nella Bibbia, ma pongo un’obiezione quando certe parti immorali vengono ignorate.
Il senso della vita sta in quello che ne fai. Per me sta nell’amore, nella bellezza, nell’arte, nella scienza e nell’apprendimento. Per gli altri può essere differente.

9) “Se Dio non ha creato niente, come è stato originato il primo organismo monocellulare? Per caso?”
Questa è una bella domanda. È stato in parte per caso, ma non del tutto. La chimica ci mostra che gli atomi e le molecole sono come i pezzi di un puzzle, che si incastrano in un determinato modo. Ciò significa che alcune cellule sono particolarmente complicate, come anche la capacità di replicarsi. Non è come prendere tutti i pezzi di un orologio, metterli in una scatola, mischiare e tirare fuori un meccanismo funzionante. Gli stessi pezzi sono stati creati nel tempo, conseguendo una certa complessità.
Si potrebbe comunque rigirare la domanda: chi ha creato Dio?  Se dite che “è sempre stato”, perché non dite la stessa cosa dell’Universo (o del Multiverso)?

10) “Credo nella teoria del Big Bang… Dio ha fatto BANG ed è accaduto.”
Ok, posso non essere d’accordo con la vostra spiegazione dell’Origine, ma se da questa mi volete far capire che le leggi dell’Universo sono come le vediamo oggi, mi sembra proprio che vi stiate schierando dalla parte della scienza e non dalla parte del creazionismo. Suggerisco di leggere qualcosa sull’evoluzionismo teista, che costituisce un aspetto affascinante della cosa.

11) “Perché gli evoluzionisti/secolaristi/umanisti/atei rigettano l’idea di essere creature di Dio, e piuttosto abbracciano l’ipotesi di un progetto intelligente che deriva dagli alieni o da altre fonti extraterrestri?”
No. Di certo c’è un fraintendimento sulla presa di posizione laica. Sono disponibile a qualsiasi affermazione provata, supportata dall’evidenza. Non conosciamo gli alieni, quindi come possiamo dire di essere stati creati da loro? Tuttavia, noto che l’ipotesi dell’esistenza degli alieni si fa sempre più forte; vediamo pianeti in ogni direzione, e molti potrebbero essere come il nostro. Questo è più di un progetto extraterrestre! E comunque vi ricordo che tutto ciò confonde l’evoluzionismo con l’ateismo. Sono due cose differenti.

12) “Non c’è niente in mezzo… C’è solo Lucy e pochi pezzi delle centinaia necessarie per una “prova ufficiale”.
Questo non è corretto a vari livelli.
Abbiamo diversi resti, da differenti individui di Australopithecus afarensis (la specie di Lucy), e abbiamo molti resti da altri esseri umani e i loro predecessori, inclusi gruppi di ominidi che non giungono a noi. Vediamo anche molte transizioni fossili da varie specie, il che implica che anche noi ci siamo evoluti da specie che sono venute prima di noi. E non c’è bisogno di centinaia di esemplari, poiché non è difficile trarre esempi da alcuni esemplari. Potreste anche chiedere di ogni singolo resto di ogni singolo individuo mai vissuto, andando indietro milioni di anni. Questa cosa è superflua.

13) “L’evoluzionismo è supportato dalla metamorfosi?”
La metamorfosi NON confuta l’evoluzionismo. Il fatto che non sappiamo com’è cominciata ci porta a farci domande e a imparare. E alla fine ci siamo riusciti.

14) “Se l’evoluzionismo è una teoria (come il creazionismo o la Bibbia) perché è anche considerato come una serie di fatti?”
Primo: Creazionismo e Bibbia non sono teorie. Secondo: l’evoluzionismo è fatto E teoria. Se questa domanda è un viatico per permettere l’insegnamento del creazionismo nelle scuole, corrisponde a una violazione del Primo Emendamento.

15) “Poiché la scienza è una “teoria” non testabile, non osservabile e nemmeno ripetibile, perché sei contrario all’insegnamento del creazionismo o del progetto di un essere intelligente nelle scuole?”
Veramente la scienza è testabile, osservabile e ripetibile! È proprio la definizione di scienza! E se intendete invece l’evoluzionismo, ci si possono attuare gli stessi criteri. Ci sono infiniti esempi.
In più, di nuovo, l’insegnamento della religione a scuola va contro il Primo Emendamento.

16) “Quale meccanismo è stato scoperto dalla scienza, che evidenzia l’incremento di informazioni genetiche viste in qualsiasi mutazione genetica o processo evoluzionistico?”
Se avete tempo e voglia, traducetevi questo.

17) “Per quale scopo pensi di essere qui se non pensi alla redenzione?”
Questa è una domanda interessante, ma perché non la fate a persone di un’altra religione? Mi aspetto che un ebreo devoto possa avere risposto più interessanti delle mie.
Penso inoltre che non ci sia uno scopo garantito da qualcosa di estraneo a noi. Siamo quel che siamo, e noi stessi creiamo i nostri scopi e facciamo il meglio per raggiungerli.

18) “Perché abbiamo trovato solo una ‘Lucy’, quando abbiamo trovato un esemplare di qualsiasi specie?”
Di nuovo: http://it.wikipedia.org/wiki/Australopithecus_afarensis

19) “Puoi credere nel Big Bang senza la fede?”
Sì, abbiamo migliaia di prove.

20) “Come fai a guardare il mondo e a credere che nessuno l’abbia creato o pensato? È affascinante!!!”
Sono d’accordo: È affascinante! L’ho scritto tante volte. Ma sappiamo che la complessità può venir fuori naturalmente dalle leggi della fisica. Non ci sono tante leggi complesse per creare molte cose differenti. Guardiamo il poker: poche semplici regole creano tante combinazioni quante sono le esperienze umane. Ci possiamo immaginare le regole della natura studiando il modo in cui i processi le seguono e dedurre cosa succede dietro le quinte. E qualsiasi cosa facciamo, vediamo la scienza.

21) “Per quanto riguarda la teoria del Big Bang: da dove vengono le stelle che sono esplose?”
Precisazione: non è stata una stella a esplodere, ma lo spazio e il tempo. Ma come ho detto per la domanda 6 non lo sappiamo e lo scopriamo strada facendo. Un giorno sapremo, ma fino ad allora, dare una spiegazione ultraterrena senza sapere il perché non dà nessuna verità. Conduce solo a smettere di imparare. E crescere.

22) “Se proveniamo dalle scimmie, perché non siamo scimmie?”
Se proveniamo dai nostri genitori, perché non siamo i nostri genitori?

22 risposte a 22 domande creazioniste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.